UNA CANZONE DI PACE CANTATA DA LUIGI TENCO E FABRIZIO DE ANDRE’

 

 Luigi era nato nel 1938, Fabrizio nel 1940. Entrambi avevano origini piemontesi. Vivevano a Genova ma non si erano frequentati, tutti e due fortemente innamorati della musica e della poesia. Guardavano ai cantautori americani, inglesi e francesi. Il primo ad avere un po’ successo fu Tenco con “Quando” (1962), De Andrè andava in giro a suonarla e cantarla dicendo fosse sua. Lo venne a sapere il vero autore, che molto arrabbiato, cercò Fabrizio. Lo trovò e gli chiese bruscamente perché dicesse in giro che la canzone fosse sua. Rispose angelico De Andrè: “Per caricare!”. Luigi si mise a ridere, Fabrizio lo abbracciò e tra i due nacque una grande e profonda amicizia. Ai funerali di Tenco ci sarà un solo cantante presente: Fabrizio de Andrè.

   Tenco canterà canzoni di De Andrè per farle conoscere e a Radio Montecarlo presenterà “La ballata dell’ eroe”. La canzone, cantata da Luigi, diventerà la colonna sonora del film di Luciano Salce “La cuccagna”:

Era partito per fare la guerra
per dare il suo aiuto alla sua terra
gli avevano dato le mostrine e le stelle.
e il consiglio di vendere cara la pelle.

E quando gli dissero di andare avanti
troppo lontano si spinse a cercare la verità
ora che è morto la patria si gloria
d’un altro eroe alla memoria.

Ma lei che lo amava aspettava il ritorno
d’un soldato vivo, d’un eroe morto che ne farà
se accanto nel letto le è rimasta la gloria
d’una medaglia alla memoria.

 

(Canzone proposta da Gianni ZANIRATO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *