BOBO AI FUNERALI DI BERLINGUER

 

Bobo è il protagonista di una striscia a fumetti satirica di Sergio Staino nata il 10 ottobre 1979. Iniziò le pubblicazioni su “Linus” (storica rivista mensile italiana). Poi apparirà anche su L’Unità, Il Corriere della Sera, Il Venerdì di Repubblica, L’espresso, Panorama, Cuore, Tango, Smemoranda ecc.

    Bobo, una sorta di alter ego di Staino stesso, commenta gli eventi di politica italiana e internazionale, rivolgendo un’attenzione particolare alle trasformazioni della sinistra italiana.

   Staino: “Avevo pensato di fare animali ma erano tutti occupati. Così ho avuto l’idea vincente, disegnare me stesso raccontando angosce e frustrazioni: politiche, sociali e familiari, che poi erano quelle di una generazione. I lettori ci hanno riconosciuto una serie di cose che erano loro o di quelli intorno a loro”. 

   Talvolta le sue vicende si svolgono in una sola striscia, altre volte occupano lo spazio di una vignetta. In alcuni momenti particolari (per esempio, in occasione dei funerali di Enrico Berlinguer svoltisi il 13 giugno 1984) vengono creati degli inserti di più pagine.

  A mio personalissimo parere questa storia a vignette, che propongo, è la migliore di sempre nei fumetti italiani (mi scuso con Altan, Chiappori e Bonvi, sicuramente meravigliosi secondi).

di Gianni ZANIRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *