TREMONTI E SGARBI : A VOLTE RITORNANO !!!!!

Gli ex politici Tremonti e Sgarbi fanno gli agitatori culturali e piacciono ai possibili elettori. Il critico (Sgarbi) è candidato in Sicilia, l’ex ministro (Tremonti) fustiga la grande finanza (proprio lui!sic!) e consegue successo!!!!!

    Ci siamo liberati di Grillo (ma sarà poi vero?): finalmente una bella notizia, pensavo. Poi ho rivisto il suo successore: Luigi Di Maio!!!! Mi sono chiesto: questo scambio è un vero guadagno per il nostro paese? Il pensiero del futuro davanti a noi con Il Movimento 5 Stelle, primo partito italiano, mette tristezza, vergogna, angoscia e paura.  Inoltre, l’idea che Di Maio possa diventare capo del governo italiano mi fa pensare che:

1) l’Apocalisse sia sicuramente vicina (Kim e Trump ci stanno lavorando con grande impegno);

2) l’ultimo segreto di Fatima annunciasse il governo in mano ai Cinque Stelle; si comprende quindi perché i vari papi non se la siano sentita di farlo conoscere: tale notizia avrebbe spaventato i fedeli più che la Santa Inquisizione.

   Ero certo che il fato ci avesse ormai punito a sufficienza ma al peggio non c’è mai fine, si dice. Infatti, arriva la notizia della mezza dichiarazione di guerra da parte di Kim e Ronald. Il massimo, pensavo, oltre a quello non si può. No! Alcuni giornali ci comunicano l’arrivo degli esseri più inutili che la natura abbia mai creato: Tremonti e Sgarbi!!!  Persino le zanzare hanno una logica: le loro larve vengono mangiate dai pesci e servono come cibo per uccelli e pipistrelli. Ma Sgarbi e Tremonti?  

VITTORIO SGARBI

  Noto a tutti solo per le liti feroci e gli insulti rivolti ai suoi avversari, per queste peculiarità è stato ospite di diverse trasmissioni TV. E’ è stato condannato nel 1996 a 6 mesi e 10 giorni di reclusione per il reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, per produzione di documenti falsi e assenteismo nel periodo 1989-1990, mentre era dipendente del Ministero dei Beni culturali, con la qualifica di funzionario ai Beni artistici e culturali del Veneto.   Ha alle spalle una lunga serie di procedimenti per calunnia e diffamazione, alcuni dei quali caduti in prescrizione.

Si è candidato a Presidente della Regione Sicilia. Una terra con cui ha già avuto a che fare dal 2008 al 2012, come sindaco della cittadina trapanese di Salemi, Comune poi sciolto per infiltrazioni mafiose.

GIULIO TREMONTI

  Ministro dell’Economia di diversi governi Berlusconi. Creò Equitalia, l’esattore unico di Stato, la cui azione, tra molti abusi, è sulla pelle di tutti gli italiani. Al Meeting di Rimini del 2003, il ministro Tremonti proclamò trionfante: “Noi vogliamo trasmettere al Paese la fiducia che abbiamo. Sarà un autunno positivo per l’economia e per la gente. Non sarà un autunno problematico, sarà l’avvio di quello che noi pensiamo possibile: un nuovo miracolo economico”.

 Mentre la crisi travolgeva l’Europa dopo essere esplosa negli Usa, il premier Berlusconi e il ministro Tremonti continuavano a negare che ci fossero problemi, con la motivazione che “i ristoranti sono pieni”. Il resto lo ricordiamo sulla nostra pelle: è una storia di fiscal compact, spending review, esecutivo Monti che ha imposto una cura lacrime e sangue, soprattutto ai lavoratori, partendo dai conti sballati dell’Italia. Chi era il responsabile di questi conti?  Tremonti, ovvio. Possibile che il creatore si sia distratto fino a questo punto?

 Che cosa abbiamo fatto di così grave nella nostra vita precedente o nell’attuale per meritare ancora Sgarbi e Tremonti?

di Gianni ZANIRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *