Crimini in Jugoslavia per opera dei soldati italiani

Articolo di Antonio Senta, docente di storia contemporanea presso l’Università di Trieste    Era l’alba di una calda giornata d’estate del 1942 a Podhum, villaggio nell’entroterra a pochi chilometri da Rijeka (Fiume) in Istria. La città allora era italiana e governata dal prefetto Temistocle Testa, camicia nera fra le più convinte. E sanguinarie. Quel giorno l’esercito italiano,…

Continue Reading