FALLA NELL’OLEODOTTO IN DAKOTA

Una enorme falla ha provocato uno sversamento di circa 800.000 litri di petrolio in Kansas. Il Keystone XI detto anche DAPL (Dakota Access Pipeline), l’oleodotto lungo 2000 chilometri che trasporta petrolio dal Canada alle raffinerie del Texas, era stato chiuso da Obama su pressione degli ambientalisti e dei nativi americani. E’ stato riaperto da Trump. Come è avvenuto per la riapertura delle miniere di carbone, con il ritiro dagli accordi di Parigi sul clima, tutti gli atti dell’attuale Presidente USA sono dettati dalla noncuranza per i danni attuali e per le generazioni future che le sue scelte possono provocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *