Greta Thuberg, la giovane passionaria ambientalista impiccata a Roma, appeso manichino in via Newton

Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma“. A rivendicare l’accaduto sui social network “Gli Svegli“, così si definisce il gruppo che ha appeso l’effige della giovane attivista svedese sotto al ponte di via Isacco Newton, fra Marconi ed il Portuense.

L’organizzazione comunitaria, come si definiscono Gli svegli su Facebook e Twitter scrive ancora: “Il manichino ha la sua faccia e perfino le sue trecce. Seguiranno altre azioni”.

Una possibile provocazione che ha già avuto le sue conseguenze con centinaia di automobilisti che dalle prime ore di questa mattina sono sobbalzati sulle loro auto dopo aver visto e fotografato il manichino impiccato, accompagnato da un cartello con la scritta “Greta is your God” (“Greta è il tuo Dio”)

Il fatto ha trovato la ferma condanna della Sindaca Virginia Raggi che su twitter scrive: “Vergognoso il manichino di  @GretaThunberg ritrovato appeso a un ponte nella nostra città. A lei e alla sua famiglia la mia solidarietà e quella di tutta @Roma. Il nostro impegno sul clima non si ferma”.

  Ancora un mistero invece la posizione de “Gli Svegli”, così come il messaggio che gli stessi hanno voluto mandare dopo “aver impiccato Greta Thunberg”. Al momento tutte le ipotesi sono aperte, in attesa della loro prossima mossa, come annunciato dalla stessa “Organizzazione Comunitaria“. 

  Nel frattempo la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d’indagine per “minacce aggravate“. A coordinare l’indagine è il Procuratore aggiunto, Francesco Caporale, che attende una prima informativa della polizia.

“Il fantoccio di Greta impiccato sotto un ponte di Roma è un atto indegno nei confronti di chi mostra ogni giorno, nonostante la giovane età, una coscienza e una sensibilità al di sopra di molte altre – scrive in una nota il gruppo del PD capitolino -. Il pupazzo di Greta Thumberg, trovato impiccato sotto il cavalcavia di via Isacco Newton, con vicino uno striscione con la scritta offensiva “Greta it’s your God”, è una provocazione non solo per la ragazza svedese, ma anche per tutte le persone che ogni giorno si battono per la salvaguardia del pianeta. Esprimiamo tutta nostra solidarietà e affetto alla giovane e coraggiosa Greta, che nonostante le stupidaggini di qualche idiota, continuerà con entusiasmo ad animare la coscienza di milioni di giovani, donne e uomini che non si rassegnano a veder morire il nostro pianeta“.  

Articolo su “RomaToday” del 07/10/2019

 

COMMENTO.

  Non ho parole per commentare questo gravissimo episodio. Mi riconosco totalmente ciò che scrive il giornale romano.

 Certo che bisogna essere veramente folli, incivili e antidemocratici per un’azione del genere!

  Carissima Greta, ti sono tanto vicino, vicino ai tuoi familiari. Sono certo che neppure queste provocazioni potranno fermarti. Il tuo coraggio e determinazione non diminuiranno, anzi rafforzeranno la tua volontà di lottare per un futuro migliore per noi tutti. La tua lotta è anche la mia.

 Invito tutti i lettori di “piazzadivittorio.it” ad inviare attraverso “Lascia un commento” qui sotto l’articolo, un breve messaggio di solidarietà” a Greta.

 

Grazie, Greta.

di Gianni ZANIRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *