COME VIVERE BENE LA SERATA IN PIAZZA CASTELLO

Questi sono i suggerimenti che ameremmo veder seguire la sera del 10 dicembre:
✔ portate un libro!
Poiché il gruppo delle Sardine nasce in contrasto al clima di odio e intolleranza che si è instaurato in questi ultimi anni, pensiamo che il dono sia la sensazione più bella del mondo. Nessuno vi è costretto.

Se potete, portate con voi un libro e, quando ve lo diremo,
passatelo al vicino.

Non importa che un altro dono vi torni indietro, non è uno scambio forzato, ma il desiderio del dono della cultura.
Porteremo cultura lasciando a casa l’insulto.
✔ no piazze piene di immondizia!
Ci affidiamo al senso civico ed ecologico delle Sardine. Sarebbe bello non solo fare attenzione a non sporcare, ma anche che tutti i gruppi portassero un sacchetto dei rifiuti
per raccogliere le loro cose e magari anche quelle di altre Sardine disattente: le Sardine si aiutano l’un l’altra.
L’Amiat avverte che alcuni bidoni per la raccolta dei rifiuti saranno posizionati su via Verdi lato teatro Regio.
In questo modo aiuterete il lavoro delle Sardine pulitrici volontarie che passeranno dopo.
✔ no bandiere, sì Sardine!
Vi preghiamo e vi suggeriamo di non portare bandiere e nessun logo di partito.

Non si vuole negare nulla, ma non è questo il momento. Portate invece Sardine a cascata, cappelli, spille, striscioni: la fantasia non vi manca.

Stupiteci! Renderemo questa serata colorata e leggera.

Nel nostro mare, questa leggerezza si contrappone all’idea di
superficialità e fa da anticorpo nei confronti dell’indifferenza e della politica del più forte, dando spazio ai valori di comunità.
✔ no insulti, no cartelloni offensivi, no violenza.
Tutte le feste delle Sardine si sono svolte cone sorrisi e serenità e sarà così anche la nostra.

Se proprio qualche facinoroso vuol dire la sua, restate tranquilli, non reagite d’impulso, ma con distacco, le Forze dell’Ordine sono dalla nostra parte.
Per chi ha timore delle piazze piene, donne incinte o con bambini piccoli, il consiglio è di viverla comunque con gioia, restanto ai lati della piazza per sentirsi più sicuri.

Abbiamo ancora altre idee che condivideremo con voi perché sia un momento magico e forte.

Restate connessi, controllate la mail e passate voce.

Le sorprese non sono finite.


Seguite l’onda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *