PROCLAMA ALLA CITTADINANZA

Nel 2019, periodo 1 gennaio-30 giugno, abbiamo avuto 1505 morti sulle strade, 8 al giorno, e 113765 feriti, 628 al giorno (fonte Istat)! Sempre nello stesso anno di riferimento le vittime di femminicidio sono state, nei primi dieci mesi, 94, 1 ogni 3 giorni, 80 all’interno di un ambito relazionale/familiare (fonte Articolo21)! Questi e non altri a noi sembrano numeri da “epidemia”.
Quando smetteremo di saccheggiare i supermercati per rintanarci in casa a parlare con la credenza di pandemie inesistenti, forse capiremo che stiamo vivendo una gigantesca DISTOPIA caratterizzata da: 

  • un inverno eccezionalmente caldo durante il quale abbiamo respirato aria potenzialmente assai più letale di qualunque influenza;
  • un Paese semi paralizzato dalle azioni di una classe politica che, anche volendo fare, sbaglia i tempi e i modi;
  • slogan mediatici ripetuti ad infinitum dai soliti sciacalli che soffiano sul fuoco dell’intolleranza usata a fini strumentali, patologia per la quale gli unici vaccini restano cultura, informazione e buon senso.

L’unica cura ci arriverà, come sempre, dalla scienza e sarà tanto efficace sul piano della risoluzione della patologia quanto su quello sociale, liberandoci dalle pastoie dell’odio attraverso le guarigioni.

Nel frattempo, quelli di noi che ritengono sia giusto farlo, si sfreghino pure le mani a sangue con l’amuchina, disertino i locali dei cinesi, possibilmente senza picchiarli per strada, facciano barricate col mobilio davanti all’uscio di casa, ma sappiano che proprio loro, in questo particolare momento, sono più utili se stanno in casa. A parlare con la credenza.

PS: cogliamo l’occasione di questa nostra per informare che,nonostante quanto abbiamo appena condiviso con voi, la paura diffusa e le ordinanze comunali ci impongono di rallentare i nostri impegni con “Sardine a Scuola” e “Sardine incontrano Sardine”. Ci dispiace molto.

Coordinamento Gruppo Sardine Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *