GRAZIE A GIANNI ZANIRATO PIAZZADIVITTORIO DIVENTA INTERNAZIONALE

Come per la Scuola di Formazione Politica, da cui discende, per il nostro giornale non ci siamo mai preoccupati del numero di followers ma della costanza e della qualità.

Per la sfp fanno testo i docenti di altissimo profilo culturale e professionale (da Chiara Saraceno a Giancarlo Caselli, da Carlo Barbero a Luca Mercalli, dalla dottoressa Malerba a Gianni Oliva, da Gustavo Zagrebelsky a Gianni Vattimo, da Don Ciotti a Megan Urry, da Sergio Soave a Livia Turco e così via: dispiace non citarli tutti).

Per il giornale abbiamo rifiutato il modello dello “Spiffero” basato sulle indiscrezioni e sui retroscena della politica quotidiana e cittadina, così come ci siamo tenuti alla larga da facebook, e simili, strumenti viziati da una comunicazione troppo breve che facilmente scade nella invettiva e nello slogan, che forse raccoglie molti like ma non spiega nulla e non aiuta a riflettere.

Il nostro modello è, in una certa misura, “Internazionale” che fornisce una visione aperta sul mondo intero e un approfondimento colto e documentato sulla realtà.

Abbiamo respinto l’idea della politica come tatticismo e limitata al “qui e ora”.

Abbiamo cercato insomma, come diceva il grande Andrea Pazienza, di “fare lo slalom tra il già detto, l’indicibile e la sciocchezza”, di dare la certezza a chi ci legge (non importa se pochi o molti) di trovare nel nostro sito qualcosa di interessante che aiuti a sviluppare coscienza critica.

Ci siamo riusciti?

Non lo sappiamo con certezza ma alcune cose ci spingono a pensare di sì.

  • Per esempio la crescita lenta, ma costante, dei lettori e dei collaboratori.
  • Per esempio, gli articoli che grazie a internet ci arrivano da Roma, dalla Toscana, dalla Sicilia e da altre pari d’Italia.
  • Ultimamente, ci riempie di orgoglio il fatto che il giornale online Buongiorno Slovacchia, https://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/102772
  • l’unico giornale in lingua italiana della Slovacchia, il 17 maggio abbia ripreso in occasione della “Giornata Internazionale contro l’Omofobia e la Transfobia” un articolo bellissimo di Gianni Zanirato che commentava, e analizzava, la canzone “Andrea” di Fabrizio De André.

Nel ringraziare per la citazione, Gianni Zanirato, colonna del nostro giornale, ha invitato la redazione di Italia-Slovacchia a uno scambio di contenuti.

Un bel successo, non vi pare? Soprattutto un segnale di qualità per piazzadivittorio.

Redazione piazzadivittorio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *