MASCHERINE SI’

Adriano Celentano, appello social ai giovani: «Non ammucchiatevi, non fate come “quelli” senza mascherina»

Il messaggero” domenica 11 ottobre 2020

Adriano Celentano parla ai giovani italiani su Instagram, con una lettera per metterli in guardia dai rischi del Covid. Il “molleggiato”, dal suo account Celentanoinesistente, dice: «Ehi ragazzi… Credo sia arrivato il momento di darci una mossa! Mi rivolgo soprattutto ai giovani.

Quei giovani che di giovane hanno soltanto il fisico, ma per il resto: sono troppo vecchi per il mio carattere».  

Riguardo alle mascherine, Vasco Rossi

si è sfogato sui social: “Io la mascherina la metto anche sulle mani e pretendo che la indossino tutti quelli che per qualsiasi motivo mi avvicinano.

Gli altri facciano come credono.

A tutti gli squilibrati, negazionisti, terrapiattisti, complottisti e socialmentecatti vari, impegnati a insultarmi quotidianamente sul web dico di nuovo di andare allegramente a…

Ho provveduto a querelare un paio di farabutti che diffondono notizie false e diffamatorie nei miei confronti.

Sarà la giustizia a fargli pagare il conto…se saranno in grado di farlo… in ogni caso sarà tutto devoluto in beneficenza.

Statemi bene tutti”. 

Loredana Berté invita tutti a indossare la mascherina: “Ho sempre infranto le regole, ma la uso anche io”

La cantante ha detto la sua sulla situazione che stiamo vivendo.

Loredana Berté è sempre stata un’artista anticonformista e rivoluzionaria. Oggi è ancora la regina del rock in Italia, è ancora una ribelle, eppure sa quando è il momento di fermarsi, come ad esempio adesso, con la situazione di emergenza che stiamo vivendo.

Sui social la cantante ha voluto lanciare un messaggio importante, invitando tutti a essere prudenti e a indossare correttamente i dispositivi di sicurezza per evitare nuovi contagi di Coronavirus.

A nessuno piace portare la mascherina sulla bocca – ha scritto Loredana in una story di Instagram – io, che per prima ho sempre rotto… le regole, vi dico che essere liberi equivale a essere capaci di autogovernarsi e dunque di seguire semplici norme di comportamento per cercare di tornare il prima possibile alla libertà vera.

Con un comportamento disciplinato – ha proseguito – possono scendere i contagi e potremo tornare alla nostra vita”.

Oggi conosciamo le caratteristiche di diffusione del virus – ha aggiunto – e con pochi gesti quotidiani come l’utilizzo delle mascherine, il distanziamento sociale e l’igiene personale possiamo sperare di riconquistare al più presto la nostra indipendenza, limitando così la circolazione del nostro comune nemico, il virus”.

COMMENTO

La mia speranza è che il messaggio di questi artisti possa convincere tante persone a rispettare le regole per il bene di tutti.

Ci costa molto poco e possiamo salvare vite umane.

Inutile ed ipocrita è portare al braccio la mascherina o non indossarla correttamente. Non è un gioco.

di Gianni ZANIRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *