“RENZI IN SVIZZERA CON JET PRIVATO: QUASI 5 TONNELLATE DI CO2 PER PRESENTARE I CANDIDATI”. FRATOIANNI: “CLIMAFREGHISTA”

A rivelare i dati è stato il collettivo under 30 Jet dei Ricchi, che scrive: “Un viaggio di solo andata Napoli – Lugano ha un costo base di circa 12.000 euro. Qualcuno potrebbe anche chiedersi dove Renzi trovi i fondi necessari per affittare un jet”.

Fratoianni: “Se non sei parte della soluzione, sei parte del problema”

La mattina a Ercolano la sera a Lugano, ovviamente in jet privato.

Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha prodotto 4,7 tonnellate di CO2 per una sola tappa elettorale, quella che l’11 settembre lo ha visto presentare nella città del Canton Ticino i candidati e le candidate della circoscrizione estera.  

A rivelare i dati su Instagram è stato Jet dei Ricchi, collettivo di under 30 che da giugno svela quanto vip, politici e personaggi dello spettacolo nostrani inquinino con i loro viaggi in solitaria.

Gli stessi attivisti impegnati a chiedere l’abolizione dei voli privati, o quantomeno la loro regolamentazione, per eliminare uno dei più grandi simboli di disuguaglianza climatica. 

“Hey Matteo Renzi! Piccolo consiglio di stile. Durante un’emergenza climatica fare campagna elettorale in jet privato è un po’ démodé”, scrivono nel post prima di aggiungere: “Qualcuno potrebbe anche chiedersi dove Renzi trovi i fondi necessari per affittare un jet. Noi ovviamente non lo sappiamo, ma sappiamo che un viaggio di solo andata da Napoli a Lugano ha un costo base di circa 12.000 euro. Senza dubbio una cifra modica per un partito con la popolarità di Italia Viva”. 

Secondo i dati riportati, il leader di Italia Viva si sarebbe fatto venire a prendere da un Learjet 40 immatricolato a Malta decollato da Ciampino che, per 48 minuti di volo, ha prodotto 1,8 tonnellate di CO2. Poi da lì sarebbe partito alla volta di Lugano: 78 minuti di vaggio per 2,9 tonnellate di CO2.

Le alternative a un jet privato? Le ha elencate, con un pizzico di ironia, il collettivo nello stesso post: “Forse prendendo un volo di linea Ryanair diretto a Malpensa e poi farsi un’ora di macchina? Oppure un Frecciarossa da Napoli a Milano, che dopotutto impiega solo 4 ore?  Non scherziamo. Quando si tratta di salvare il paese dal populismo, ogni minuto può fare la differenza”. 

D’altronde l’opinione di Matteo Renzi sul tema è chiara.

“Pensare di combattere la crisi climatica abolendo i jet privati è semplicemente ridicolo, è una barzelletta. È come dire che si aboliscono le auto private e si costringono tutti a stare sugli autobus, è come dire di abolire la proprietà privata per cercare di sconfiggere i problemi del capitalismo”.

Lo aveva detto a fine agosto e lo ha ribadito ultimamente a Roma, rispondendo alle domande dei giornalisti dopo un evento. 

Dopo la pubblicazione del post di Jet dei Ricchi immediata è stata la reazione di Nicola Fratoianni dell’Alleanza Verdi – Sinistra Italiana, che da subito ha abbracciato le proposte avanzate dal collettivo di attivisti per ridurre l’impatto ambientale dei voli.

“C’è chi, come noi, fa campagna elettorale in treno o in auto elettrica – ha scritto sui social – e chi come Matteo Renzi, da buon climafreghista, la fa in Jet privato infischiandosene del cambiamento climatico e dei danni che provoca. C’è evidentemente chi ama il pianeta – conclude Fratoianni –  e chi no. Se non sei parte della soluzione, sei parte del problema”. 

A seguire è arrivata quella del co-portavoce nazionale di Europa Verde, Angelo Bonelli, esponente dell’Alleanza Verdi e Sinistra.

“Per comprendere pienamente l’attenzione nei confronti di ambiente e crisi climatica di una certa classe politica basta valutarne i comportamenti, aggiungiamo che il viaggio di Renzi è costato 12 mila euro. Solo poche settimane fa” – prosegue Bonelli – “avevamo portato la questione dei jet privati all’interno del dibattito politico, subendo insulti e accuse di ogni genere a partire da Renzi. Questo è proprio l’atteggiamento di una certa classe politica completamente distaccata dai problemi del paese a partire dalla crisi climatica”. 

COMMENTO:
Ecco in nostro Renzi!

Non si riesce a capire mai dove trovi i soldi?

Gianni ZANIRATO

2 comments Add yours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.