BIELLA,RIFIUTA IL VACCINO E SI AMMALA DI COVID:LETTERA AI MEDICI DELL’OSPEDALE, “VI CHIEDO SCUSA”

L’uomo ricoverato con una grave polmonite e sottoposto al casco: “Ho sbagliato due volte, perché ho infettato anche i miei familiari”

Non voleva fare il vaccino contro il Covid, confidando che gli sarebbe stato sufficiente seguire generiche precauzioni anti contagio ma è finito in ospedale con una grave polmonite da coronavirus ed è stato curato anche con l’uso del casco ventilatorio.

Durante la permanenza in ospedale, ha scritto una lettera di scuse indirizzate ai medici e agli infermieri che l’hanno assistito.

Un documento che l’Asl di Biella ha diffuso, rispettando l’anonimato chiesto dal paziente, un uomo sulla quarantina.

“Vi voglio ringraziare – scrive il paziente, che è stato ricoverato nel reparto Malattiie Infettive-Pneumologia dell’ospedale di Ponderano, nel Biellese – per le cure e le attenzioni prestatemi. Lo so che per voi questo rappresenta il vostro lavoro, che fate con passione, e io sono un vostro paziente. Mi sento però in dovere di chiedervi scusa, e soprattutto di scriverlo, perché erroneamente pensavo di stare attento alle precauzioni anti Covid e che, in questo modo, sarei stato sempre bene”.

“Pensavo: ‘Il vaccino non mi serve, lasciamolo fare a chi ha paura di ammalarsi’. Mi sbagliavo due volte – prosegue la lettera del paziente dell’ospedale di Biella – La prima, perché se avessi fatto il vaccino non mi sarei ammalato così e forse non mi avrebbero ricoverato; la seconda, perché non avrei infettato i miei famigliari e non li avrei obbligati a stare in casa. Gli errori servono per crescere. Sicuramente a tutte le persone che conosco consiglierò vivamente di vaccinarsi, raccontando loro l’esperienza passata e il ‘dovere’ di non ammalarsi”.

COMMENTO:

Non servono parole.

Questa notizia non ha bisogno di commenti.

Gianni ZANIRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *