NO GREEN PASS E SCONTRI A ROMA, INVASA SEDE CGIL. SOLIDARIETA’ DI MATTARELLA. DRAGHI: “SINDACATO PRESIDIO DEMOCRATICO”. LAMORGESE; “VIOLENTA CARICA EVERSIVA”. LANDINI: “SQUADRISMO FASCISTA”.

La Capitale assediata dal corteo non autorizzato dei No vax.

La polizia costretta a usare idranti e lacrimogeni.

Dal Pd a FI, la condanna dei partiti. Letta: “Sciogliere Forza Nuova”. Bellanova (Iv): “Dietro ai manifestanti nascosti i fascisti”.

Conte: “Squadrismo pericoloso” Salvini: “Violenza mai giustificata”

La condanna è unanime.

Dal Pd a Forza Italia, tutti usano parole durissime contro i manifestanti Green pass responsabili degli scontri durante la manifestazione di oggi pomeriggio a Roma.

Un corteo non autorizzato, a cui hanno aderito molti esponenti di Forza Nuova, che tra cariche e scontri con la polizia (che ha lanciato lacrimogeni e sparato acqua dagl idranti per disperdere i violenti) è arrivata a ridosso di Palazzo Chigi, nel centro storico di Roma.

Dopo aver occupato la sede della Cgil. “Un atto di squadrismo fascista”, dice il segretario della Cgil, Maurizio Landini.

“Un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere – prosegue Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista”.

Per questo, Landini ha convocato d’urgenza per domani mattina alle 10 l’assemblea generale della Confederazione.

Landini ha ricevuto le telefonate di solidarietà del presidente dell Repubblica Sergio Mattarella e del premier Mario Draghi.

Il presidente del Consglio ha voluto esprimere, spiega Palazzo Chigi “la piena solidarietà del governo per l’assalto avvenuto oggi alla sede di Roma. I sindacati – prosegue la nota – sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori.

Qualsiasi intimidazione nei loro confronti è inaccettabile e da respingere con assoluta fermezza”.

E il segretario del Pd, Enrico Letta su Twitter scrive: “È l’ora di sciogliere Forza Nuova”.

Lamorgese: “Violenta carica eversiva”

Su quanto accaduto a Roma interviene la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgeese.

“Le forze di polizia – assicura  -hanno agito con equilibrio e professionalità” in una giornata difficile in cui ci sono stati “intollerabili atti di violenza anche contro sedi delle istituzioni” in cui si è ravvisata una “inquietante carica eversiva”.

La condanna di Pd e Iv

Intanto arriva anche la condanna dei partiti.

“Il Partito Democratico chiede a tutte le forze di maggioranza e di opposizione dell’ordine repubblicano di esprimere la più ferma e assoluta condanna di quanto accaduto”, l’appello di Enrico Borghi della segreteria nazionale del Pd.

E immediata arriva la presa di posizione degli esponenti. 

“Esprimere le proprie opinioni e manifestare pacificamente è legittimo, usare la violenza invece no”, avverte il presidente della Camera Roberto Fico.

“I fascisti nacosti dietro ai No vax hanno compiuto violenze inaccettabili”, dice Teresa Bellanova di Italia viva.

E da Forza Italia Antonio Tajani condanna: “Nel nostro Paese non c’è spazio per i violenti No Green pass”.

“Si nascondono dietro falsi slogan di libertà e poi si riversano nelle strade vandalizzando, caricando la polizia, mettendo in piedi una vera e propria guerriglia. Una sola parola: vergogna”, attacca il dem Andrea Marcucci. E le capogruppo del Pd al Senato e alla Camera, Simona Malpezzi e Debora Serracchiani, aggiungono: “Quanto sta avvenendo a Roma è gravissimo: un’allarmante aggressione contro le forze dell’ordine e alcune sedi istituzionali. Una protesta violenta contro uno degli strumenti che ci ha permesso di far ripartire in sicurezza il Paese. L’Italia – concludono – non ha bisogno di comportamenti irresponsibili e non è tollerabile alcuna forma di violenza”.

Salvini: “Violenza mai giusitificata”. Meloni attacca Lamorgese

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, esprime solidarietà a Landini e alle forze dell’ordine, ma poi ribadisce che la protesta contro il Green pass è, a suo dire, giusta.

“Solidarietà anche a migliaia di manifestanti scesi in piazza per protestare legittimamente contro i provvedimenti del governo e di cui nessuno parlerà per colpa di delinquenti che usano ogni pretesto per mettere in atto violenze gravi e inaccettabili”.

Inaccettabili anche per il leghista Matteo Salvini: “La violenza non è mai giustificata, non è mai la soluzione.

Non confondiamo la violenza di pochi criminali con le richieste ragionevoli di chi vuole tutelare salute, diritti, libertà e lavoro”.

Una destra in evidente imbarazzo per quanto accaduto a Roma, al punto che Meloni, da mesi protagonista di duri attacchi al governo e al Green pass, se la prende con la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, per la gestione della manifestazione.

M5S, Conte: “Squadrismo pericoloso e violento”

Prende posizione anche il Movimento 5 Stelle.

“Quanto accaduto oggi a Roma non ha nulla a che fare con la manifestazione del dissenso contro il certificato verde. Si tratta di puri e semplici episodi di violenza che vanno condannati senza alcun tipo di esitazione”, osserva il capogruppo grillino alla Camera, Davide Crippa.

“Siamo stati costretti ad assistere – spiega – a una situazione intollerabile causata da elementi di estrema destra che hanno scatenato una vera e propria guerriglia”. Mentre il leader Giuseppe Conte parla di “squadrismo pericoloso e violento”.

LeU: “Violenza neofascista”

Da LeU arrivano le parole di Stefano Fassina, che parla di una “inaccettabile tolleranza dei neo-fascisti e delle loro violenze” da parte dei manifestanti No Green pass.

Ma i partiti di maggioranza esprimono preoccupazione, oltre che per le violenze dei manifestanti, anche per l’occupazione della sede della Cgil di Roma da parte dei No Green pass.

“L’assalto alla Cgil una vergogna non di altri tempi. Di questi tempi! Non si può più dormire. Lo Stato deve reagire e l’opinione pubblica democratica deve mobilitarsi”, dice PierLuigi Bersani di LeU.

Da Sinistra italiana Nicola Fratoianni attacca: “Sono passati 100 anni da quando assaltavano le case del popolo o le sedi sindacali.

Adesso ci riprovano, ma non passeranno.

Lo squadrismo fascista sia subito messo in condizione di non nuocere da parte delle istituzioni della Repubblica, nata dalla Resistenza”.

E mentre Ettore Rosato, presidente di Italia viva, definisce “una vergogna” le violenze, il candidato del Pd a Roma, Roberto Gualtieri, parla di una “inaccettabile guerriglia”.

La condanna è unanime.

Dal Pd a Forza Italia, tutti usano parole durissime contro i manifestanti Green pass responsabili degli scontri durante la manifestazione di oggi pomeriggio a Roma.

Un corteo non autorizzato, a cui hanno aderito molti esponenti di Forza Nuova, che tra cariche e scontri con la polizia (che ha lanciato lacrimogeni e sparato acqua dagl idranti per disperdere i violenti) è arrivata a ridosso di Palazzo Chigi, nel centro storico di Roma.

Dopo aver occupato la sede della Cgil.

“Un atto di squadrismo fascista”, dice il segretario della Cgil, Maurizio Landini.

“Un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere – prosegue Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista”.

Per questo, Landini ha convocato d’urgenza per domani mattina alle 10 l’assemblea generale della Confederazione.

Landini ha ricevuto le telefonate di solidarietà del presidente dell Repubblica Sergio Mattarella e del premier Mario Draghi.

Il presidente del Consglio ha voluto esprimere, spiega Palazzo Chigi “la piena solidarietà del governo per l’assalto avvenuto oggi alla sede di Roma.

I sindacati – prosegue la nota – sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori.

Qualsiasi intimidazione nei loro confronti è inaccettabile e da respingere con assoluta fermezza”.

E il segretario del Pd, Enrico Letta su Twitter scrive: “È l’ora di sciogliere Forza Nuova”.

Lamorgese: “Violenta carica eversiva”

Su quanto accaduto a Roma interviene la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgeese.

“Le forze di polizia – assicura  -hanno agito con equilibrio e professionalità” in una giornata difficile in cui ci sono stati “intollerabili atti di violenza anche contro sedi delle istituzioni” in cui si è ravvisata una “inquietante carica eversiva”.

La condanna di Pd e Iv

Intanto arriva anche la condanna dei partiti.

“Il Partito Democratico chiede a tutte le forze di maggioranza e di opposizione dell’ordine repubblicano di esprimere la più ferma e assoluta condanna di quanto accaduto”, l’appello di Enrico Borghi della segreteria nazionale del Pd.

E immediata arriva la presa di posizione degli esponenti.

“Esprimere le proprie opinioni e manifestare pacificamente è legittimo, usare la violenza invece no”, avverte il presidente della Camera Roberto Fico.

“I fascisti nacosti dietro ai No vax hanno compiuto violenze inaccettabili”, dice Teresa Bellanova di Italia viva.

E da Forza Italia Antonio Tajani condanna: “Nel nostro Paese non c’è spazio per i violenti No Green pass”.

“Si nascondono dietro falsi slogan di libertà e poi si riversano nelle strade vandalizzando, caricando la polizia, mettendo in piedi una vera e propria guerriglia. Una sola parola: vergogna”, attacca il dem Andrea Marcucci.

E le capogruppo del Pd al Senato e alla Camera, Simona Malpezzi e Debora Serracchiani, aggiungono: “Quanto sta avvenendo a Roma è gravissimo: un’allarmante aggressione contro le forze dell’ordine e alcune sedi istituzionali.

Una protesta violenta contro uno degli strumenti che ci ha permesso di far ripartire in sicurezza il Paese.

L’Italia – concludono – non ha bisogno di comportamenti irresponsibili e non è tollerabile alcuna forma di violenza”.

Salvini: “Violenza mai giusitificata”. Meloni attacca Lamorgese

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, esprime solidarietà a Landini e alle forze dell’ordine, ma poi ribadisce che la protesta contro il Green pass è, a suo dire, giusta.

“Solidarietà anche a migliaia di manifestanti scesi in piazza per protestare legittimamente contro i provvedimenti del governo e di cui nessuno parlerà per colpa di delinquenti che usano ogni pretesto per mettere in atto violenze gravi e inaccettabili”.

Inaccettabili anche per il leghista Matteo Salvini: “La violenza non è mai giustificata, non è mai la soluzione.

Non confondiamo la violenza di pochi criminali con le richieste ragionevoli di chi vuole tutelare salute, diritti, libertà e lavoro”.

Una destra in evidente imbarazzo per quanto accaduto a Roma, al punto che Meloni, da mesi protagonista di duri attacchi al governo e al Green pass, se la prende con la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, per la gestione della manifestazione.

M5S, Conte: “Squadrismo pericoloso e violento”

Prende posizione anche il Movimento 5 Stelle.

“Quanto accaduto oggi a Roma non ha nulla a che fare con la manifestazione del dissenso contro il certificato verde.

Si tratta di puri e semplici episodi di violenza che vanno condannati senza alcun tipo di esitazione”, osserva il capogruppo grillino alla Camera, Davide Crippa.

“Siamo stati costretti ad assistere – spiega – a una situazione intollerabile causata da elementi di estrema destra che hanno scatenato una vera e propria guerriglia”.

Mentre il leader Giuseppe Conte parla di “squadrismo pericoloso e violento”.

LeU: “Violenza neofascista”

Da LeU arrivano le parole di Stefano Fassina, che parla di una “inaccettabile tolleranza dei neo-fascisti e delle loro violenze” da parte dei manifestanti No Green pass.

Ma i partiti di maggioranza esprimono preoccupazione, oltre che per le violenze dei manifestanti, anche per l’occupazione della sede della Cgil di Roma da parte dei No Green pass.

“L’assalto alla Cgil una vergogna non di altri tempi.

Di questi tempi!

Non si può più dormire.

Lo Stato deve reagire e l’opinione pubblica democratica deve mobilitarsi”, dice PierLuigi Bersani di LeU.

Da Sinistra italiana Nicola Fratoianni attacca: “Sono passati 100 anni da quando assaltavano le case del popolo o le sedi sindacali. Adesso ci riprovano, ma non passeranno. Lo squadrismo fascista sia subito messo in condizione di non nuocere da parte delle istituzioni della Repubblica, nata dalla Resistenza”. E mentre Ettore Rosato, presidente di Italia viva, definisce “una vergogna” le violenze, il candidato del Pd a Roma, Roberto Gualtieri, parla di una “inaccettabile guerriglia”.

L’Anpi: “Inaudito assalto fascista alla democrazia”

Per l’Anpi, l’associazione nazionale dei partigiani, quanto accaduto a Roma è un “inaudito assalto fascista alla democrazia”.

Per questo, l’associazione si appella “al minstro dell’Interno e al governo affinché vengano immediatamente sciolte, senza se e senza ma, tutte le organizzazioni che si rifanno al fascismo che è, se ancora non fosse chiaro, un crimine”.

I Verdi: “Organizzazione neofasciste vanno sciolte”

A chiedere il pugno duro da parte delle istituzioni è anche Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde.

“Il governo – dice – prenda un provvedimento di scioglimento delle organizzazioni neofasciste che usano la piazza per organizzare la violenza.

I violenti vanno individuati e valutati dalla giustizia rapidamente: l’irresponsabilità di chi usa la pandemia da Covid per organizzare la violenza va respinta con fermezza”.

COMMENTO:

Tutti i collaboratori volontari di piazzadivittorio.it

esprimono la propria solidarietà alla CGIL e a tutti i suoi iscritti.

Questa azione assurda e di chiaro marchio fascista ci fa ricordare le sedi dei sindacati democratici incendiate e devastate dalle squadracce fasciste mussoliniane.

Lo Stato e le sue istituzioni democratiche deve reagire.

Mobilitiamoci pacificamente per difendere la nostra Costituzione democratica ed antifascista.

Grazie al nostro Presidente della Repubblica Mattarella per le sue parole vive e sincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *