MARIO TOZZI: “IL PONTE SULLO STRETTO E’ UN’OPERA INUTILE E PERICOLOSA”

«Che senso ha costruire il ponte sullo Stretto, in una zona ad alto rischio sismico, che sfregerebbe il paesaggio circostante e per di più completamente inutile, diseducativo e dispendioso per la collettività?». Non c’è una sola ragione per il geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi, per cui valga la pena di realizzare questa grande opera. «A cosa serve se prima non viene ristrutturata la rete dei trasporti locali e se non si progetta un sistema antisismico per Reggio Calabria e Messina?», si chiede ancora lo studioso che ieri sera è andato in onda su Rai Tre con la puntata di Sapiens dedicata a Palermo.

C0MMENTO:

Questa destra è sempre piu’ destra ma anche pericolosa.

Gianni ZANlRATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.